Fake News, Perchè non abbiamo bisogno dei Web Vigilantes

Debunkers, fact checkers, cacciatori di troll: il "Wild Web" è popolato dalle figure più varie.

Spesso tali personaggi sono animati (perlomeno all'apparenza) da intenti meritori, vale a dire liberare la rete dalle informazioni scorrette veicolate in mala fede.

Sempre più spesso, tuttavia, questi soggetti finiscono essi stessi per rappresentare il riflesso condizionato del male che intendono contrastare, e finiscono per diventare essi stessi il male che intendono sconfiggere, peraltro assumendone i metodi sommari, spicci (da sceriffi, appunto) dei loro avversari (tra cui l'uso indiscriminato della gogna mediatica).

In pratica sono loro, i web vigilantes, che si arrogano il diritto di decidere qual è la verità dei fatti che si può diffondere pubblicamente in rete.

Come abbiamo visto, la verità dei fatti non è suscettibile di essere ridotta alle categorie semplicistiche di "giusto/sbagliato", "vero/falso", "informato/disinformato" e così via.

Continua la lettura

Accedi ai Contenuti Riservati
Accedi ai Contenuti Riservati

    Sottoscrivi la Newsletter per accedere
    in anteprima ai contenuti: