Reti centralizzate e decentralizzate

Come abbiamo visto nel post precedente, uno dei principi basilari della Blockchain prevede l’utilizzo di un protocollo di comunicazione di rete Peer-to-peer, al fine di conseguire l’archiviazione decentralizzata delle informazioni.

Per comprendere i vantaggi associati alle reti decentralizzate, introdurremo prima le tradizionali reti centralizzate, analizzandone le caratteristiche principali, per poi confrontarle con le reti decentralizzate peer-to-peer.

Reti centralizzate (Client-Server)

Nell’immagine che segue, mostriamo un tipico esempio di rete centralizzata:

Centralized network

La caratteristica principale di tali tipologie di rete è costituita dalla presenza di un nodo centrale, che ricopre il ruolo di server.

I nodi client possono connettersi esclusivamente al server centrale per ottenere le informazioni di cui hanno bisogno.

Vediamo adesso alcuni esempi di reti centralizzate, analizzandone i rispettivi limiti che rendono indispensabile l’adozione del modello di rete decentralizzato (Peer-to-peer) nell’implementazione delle funzionalità della Blockchain.

Reti centralizzate: esempi

Un tipico esempio di rete centralizzata è reppresentato dalle tradizionali connessioni client-server del web.

Il vantaggio principale di una rete centralizzata è rappresentato dalla semplicità di implementazione, mantenimento e aggiornamento di tale modello architetturale.

Le informazioni necessarie vengono archiviate e aggiornate in un unico nodo centrale (il server) che le mette a disposizione dei client.

Reti centralizzate: limiti

Il limite fondamentale delle reti centralizzate è rappresentato dal fatto che in caso di malfunzionamento o di compromissione del nodo centrale (a seguito ad esempio di attacchi informatici), le informazioni in esso contenute non sono più disponbili e accessibili da parte della intera rete.

Inoltre, nelle reti centralizzate il nodo server assume il ruolo di autorità di controllo esclusivo sulle informazioni.

A causa di questi limiti, la Blockchain adotta un protocollo di comunicazione di rete di tipo decentralizzato per realizzare le proprie funzionalità.

Reti decentralizzate (Peer-to-peer)

In una rete decentralizzata per definizione non esiste un nodo centrale che assume il ruolo di autorità di controllo e di condivisione autoritativa delle informazioni.

Al contrario, in un protocollo di rete peer to peer ogni singolo nodo è in grado di svolgere tale ruolo.

Il modello decentralizzato consente quindi ad ogni nodo della rete di contribuire alla condivisione e alla verifica delle informazioni.

Decentralized network (peer to peer)

Tale modello rende pertanto superflua la presenza di una autorità centrale di controllo sulle informazioni.

Reti decentralizzate e Blockchain

Le caratteristiche delle reti decentralizzate sono essenziali per realizzare le funzionalità della blockchain.

Uno dei vantaggi chiave della blockchain è costituito infatti dal decentramento decisionale sulla verifica, la validazione e l’inserimento delle transazioni all’interno della blockchain.

Tali decisioni vengono poi condensate all’interno dei blocchi, che costituiscono gli elementi costitutivi della blockchain.