Blockchain transactions – Natura e caratteristiche delle transazioni

Una transazione rappresenta un trasferimento di valore da un indirizzo nella blockchain a un altro indirizzo.

In Bitcoin, mediante una transazione si trasferiscono Bitcoin da un indirizzo a un altro indirizzo.

Tutte le transazioni realizzate all’interno della blockchain vengono registrate nel ledger in sequenza, a partire dalla prima fino a quella più recente, e il ledger delle transazioni viene condiviso all’interno della rete P2P.

In Bitcoin, la transazione è confermata dai miners, che vengono ricompensati economicamente per il loro lavoro.

Ogni transazione in una blockchain deve passare attraverso una serie di conferme. Senza conferma, nessuna transazione può essere convalidata.

Blockchain overall process

Transazioni e Ledger

Una delle caratteristiche delle Blockchain è che rende superfluo l’intervento degli intermediari nelle transazioni.

Le persone possono realizzare le transazioni senza che siano coinvolte terze parti. Il ledger condiviso rappresenta il libro mastro delle transazioni e garantisce l’integrità e l’affidabilità delle transazioni tra le parti.

Il ledger viene mantenuto e aggiornato in maniera distribuita da tutti i partecipanti alla blockchain, che in questo modo verificano l’attendibilità delle transazioni senza ricorrere a terze parti fidate, garantendo la trust della rete.

Vediamo adesso le caratteristiche del ledger distribuito e delle modalità in cui esso viene gestito.

Distributed Ledger

Contabilmente, il ledger (libro mastro) è un registro delle transazioni economiche.

È il registro contabile utilizzato da banche e altri istituti finanziari per riconciliare i saldi contabili.

Tutti gli addebiti e i crediti durante un periodo contabile vengono calcolati per redigere il bilancio contabile.

I bilanci di banche, istituti finanziari e imprese sono compilati utilizzando registrazioni contabili all’interno di un libro mastro.

Quando effettuiamo una transazione finanziaria utilizzando la valuta legale, abbiamo un libro mastro di terze parti che mantiene le informazioni su ogni transazione.

Alcuni di questi sistemi fiduciari di terze parti sono tradizionalmente rappresentati di istituzioni bancarie e finanziarie (come VISA, MasterCard, e così via).

Blockchain ha modificato alla radice le modalità di gestione di questo sistema contabile, rendendo tutti gli operatori della rete partecipi nella redazione del libro mastro.

Per questo il ledger viene anche detto libro mastro distribuito; tutti quelli che effettuano una transazione in blockchain, hanno a disposizione anche la registrazione delle altre transazioni che sono avvenute o stanno avvenendo nella blockchain.

La struttura dati impiegata nella implementazione del ledger distribuito è nota come merkle tree:

Merkle tree

In sostanza, essa ricalca la struttura di un albero, le cui foglie corrispondono alle diverse transazioni registrate all’interno del ledger; per ogni percorso a partire dal nodo radice (root) vengono calcolati i corrispondenti hash values, i cui riferimenti sono memorizzati all’interno dei blocchi.

Poichè ogni transazione è legata alle precedenti, eventuali modifiche successive sarebbero immediatamente riconoscibili da chiunque, semplicemente ricalcolando gli hash values corrispondenti.

Essendo distribuito, questo libro mastro decentralizzato fornisce diverse conferme di autenticità per ogni transazione avvenuta.

Una delle proprietà chiave della tecnologia blockchain è che essa incentiva uno concezione globale e condivisa di fiducia (trust) nelle transazioni.