twitterlinkedinmail

Fake News, tutti le detestano ma…

A parole tutti le denunciano, tutti le detestano ma nessuno sembra realmente disposto a farne a meno:
stiamo parlando delle Fake News, ovviamente!

Se per molti le Fake News non rappresenterebbero una reale novità, potendole assimilare alle tradizionali “leggende metropolitane”, tuttavia è indubbio che con la diffusione di Internet, e soprattutto dei Social Media, le tradizionali “Bufale” sono diventate “Fake News” in senso proprio, trasformandosi di conseguenza in qualcosa di molto più preoccupante, che sfrutta le maggiori capacità di diffusione dei contenuti digitali offerte dalla Rete.

Ma quale è il motivo per cui le Fake News si diffondono con grande facilità?

Fake News, le ragioni del loro fascino

L’appeal delle Fake News risiede nel fatto che esse si rivelano “serve fedeli” di molti padroni:

Continua la lettura

Sottoscrivi la Newsletter per accedere
in anteprima ai contenuti:


Fake News, i Social Media che fanno?

Allo stesso modo non sono realmente disposte a rinunciarvi le Multinazionali del Web e dei Social Networks, che sulla viralizzazione dei contenuti hanno fondato il loro “Business Model” multimiliardario.

Malgrado siano disponibili le tecnologie per tracciare i contenuti “inopportuni” (vedi l’ID Content di Google) in modo quantomeno di ridurne la loro diffusione virale, una volta che tali contenuti siano stati individuati in rete, i Big di Internet preferiscono nascondersi dietro il paravento della “neutralità” (altra clamorosa ipocrisia) della piattaforma, piuttosto che rinunciare ad una fetta ingente di profitti legata agli introiti pubblicitari che la diffusione delle Fake News comunque determina.

Continua la lettura

Sottoscrivi la Newsletter per accedere
in anteprima ai contenuti: