twitterlinkedinmail

Google: non solo motore di ricerca…

Solitamente, quando si pensa a Google, viene naturale associare il termine al motore di ricerca che lo ha reso famoso.

Pochi però sono realmente consapevoli di ciò che si nasconda dietro le funzioni avanzate offerte da Google e le implicazioni economiche (potenzialmente disruptive) che ne possono derivare, non solo per le occupazioni consistenti in mansioni ripetitive e di routine (già a rischio sin dall’introduzione delle macchine nei processi produttivi), ma anche per le professioni intellettuali…

Non solo Ricerca, soprattutto Artificial Intelligence

In un recente incontro con la stampa, in occasione della partita di Go (gioco di strategia da tavolo, di origine giapponese) tenutasi a Seul, e che ha visto confrontarsi testa a testa il campione mondiale di Go Lee Se-dol con AlphaGo, l’algoritmo creato dalla società britannica DeepMind, di proprietà di Google, il CEO di quest’ultima, Eric Schmidt, ha reso nota l’importanza strategica degli ingenti investimenti effettuati nel settore dell’Artificial Intelligence (intelligenza artificiale) per i futuri servizi avanzati offerti dalla multinazionale californiana.

    Continua la lettura

    Sottoscrivi la Newsletter per accedere
    in anteprima ai contenuti:


    Automazione più Intelligenza Artificiale, se il tutto è maggiore della somma delle parti…

    Ci troviamo di fronte, quindi, ad un cambio di paradigma culturale, ad una differenza di sostanza, anzichè di grado, che non potrà non modificare le nostre attuali abitudini e aspettative, non solo quotidiane, ma anche e soprattutto in ambito lavorativo e professionale.

    L’introduzione pervasiva dell’Intelligenza Artificiale determinerà infatti un salto qualitativo nell’organizzazione del lavoro guidata dall’automazione.

      Continua la lettura

      Sottoscrivi la Newsletter per accedere
      in anteprima ai contenuti: